VIE FERRATE Quest' anno ricorre il ventennale di fondazione della nostra Scuola di alpinismo e arrampicata guide alpine Arco. Di seguito segnaliamo le proposte, le escursioni ed i corsi che, nei trascorsi 20 anni, hanno trovato il maggior consenso dei nostri ospiti.

alpinguide.com - Tel + 39 0464 394 224 - mail: guide@alpinguide.com
Guide alpine Arco Garda Trentino Dolomiti Italia
Scuola di arrampicata alpinismo corsi sulle vie ferrate trekking

DOLOMITI TRENTINO HOME EN DE HOME IT

Info vie ferrate via ferrata Marmolada

guide alpine Arco corso vie ferrate

DOLOMITI DI BRENTA TRENTINO VIE FERRATE DELLE BOCCHETTE CENTRALI ED ALTE

Traversata da Nord a Sud delle Dolomiti di Brenta, in cinque tre giorni, sulle vie ferrate delle Bocchette, proposta dalla Scuola Guide Alpine Arco. Pernottamenti nei rifugi alpini

DOLOMITI BRENTA Benvenuto nelle Dolomiti del Trentino sulle vie ferrate del Brenta !

Le Dolomiti di Brenta Trentino

Una tale varieta' di forme e colori delle rocce e delle pareti e' unica al mondo. Alte guglie di roccia variopinta si alternano a verdi vallate ricche di boschi, alpeggi e torrenti. La fitta presenza dei rifugi alpini nella parte centrale delle Dolomiti di Brenta non disturba l'ambiente mentre la parte piu' a Nord del Brenta e' selvaggia e ricca di malghe ed alpeggi. Ciononostante la frequentazione delle Dolomiti di Brenta e' diminuita rispetto agli anni 80: vuoi perche' gli alpinisti, o meglio dire gli scalatori, prediligono ormai le comode falesie di fondovalle ed anche gli escursionisti si accontentano di una breve camminata con pranzo nei rifugi alpini. Sono rimasti invece gli amanti delle vie ferrate perche' qui e' il loro regno. La conformazione stratiforme delle rocce consente l' accesso alle numerose cenge poste attraverso le grandi pareti e su queste corrono le vie ferrate delle Bocchette, da una forcella (detta Bocchetta) all' altra. La via ferrata e' quindi un alta via che consente di attraversare tutto il Gruppo, da rifugio a rifugio.

Condizioni preliminari ed esperienza in alpinismo per Centrali e Alte

BRENTA TRENTINO Vie ferrate delle Bocchette di Brenta Centrali, il nipotino legato al nonno, sembra una favola d' altri tempi ! Non si creda che le vie ferrate siano adatte ai bambini, i tempi sono cambiati ed i bambini come quello della foto sono in via di estinzione !

Chi si inoltra nelle Dolomiti deve avere un po' di esperienza in alpinismo e sulle vie ferrate inoltre sono indispensabili un passo sicuro ed una buona condizione fisica. Le vie ferrate sono molto diverse da quelle "sportive" di fondovalle, qui si parla di alpinismo perche' qui e' nato l' alpinismo in Trentino. Sulle Bocchette per ovvie ragioni ambientali, manca in alcuni tratti il cordino d' acciaio ed un po' di esperienza in arrampicata non guasta. Talvolta e' indispensabile l' uso della corda, in particolare ad inizio stagione, per assicurarsi su attraversamento di canalini o tratti ghiacciati. Le vie ferrate richiedono pertanto una pregressa esperienza in alpinismo ed in talune condizioni ambientali e' d' obbligo il suggerimento di rivolgersi ad una Scuola di Guide alpine per l' accompagnamento sulle vie ferrate.

Descrizione del percorso sulle vie ferrate delle Bocchette Alte e Centrali

L' offerta della nostra Scuola di alpinismo Arco Trentino consiste nell' attraversamento del Gruppo, da Nord a Sud sulle vie ferrate Alte e Centrali, in cinque giorni con pernottamenti nei rifugi alpini.

VIE FERRATE La maestosa imponenza del Gruppo nelle Dolomiti sullo sfondo la Bocca di Tuckett. Non siamo in inverno la foto e' stata scattata nel Luglio 1998 ...

1. Giorno - BOCCA DI TUCKETT - Si parte da Madonna di Campiglio e con la la macchina si raggiunge il rifugio Vallesinella e si parcheggia. Si sale per un bel sentiero nel bosco fino al rifugio Casinei e poi, prendendo il sentiero a sinistra, si raggiunge il rifugio Tuckett. Considerato che si dorme in questo rifugio, conviene lasciare in camera le cose che non servono per il proseguo della nostra escursione odierna. Dopo un frugale pranzo, si sale sulla Vedretta di Tuckett, un ghiacciaietto ripido e talvolta ghiacciato. E' conveniente calzare i ramponi per proseguire speditamente e piu' sicuri. Giunti alla Bocca di Tuckett, si piega a sinistra verso le ripide scale che costituiscono la prima parte del sentiero Benini e, superatele, si giunge su un altopiano costituito da rocce piatte. Per completare il nostro percorso a giro, e' conveniente scendere lungo il sentiero Dallagiacoma su breve via ferrata, fino al rifugio Tuckett - Primo pernottamento - Durata del percorso: circa 7-8 ore, a passo lento e comprese le pause.

2. Giorno - BOCCHETTE ALTE - Il nostro itinerario continua con la parte piu' alta ed alpinistica del percorso. Su questo tracciato servono un po' di esperienza ed un fisico ben allenato perche' non esistono possibilita' di fuga in caso di stanchezza o maltempo. In alternativa si puo' percorrere il Sentiero SOSAT, una facile via ferrata su percorso molto panoramico, recentemente rinnovata. La via delle Bocchette Alte inizia dalla Bocca di Tuckett, in principio si sale tramite scale ripide e sentiero fino alla scritta che indica quota 3000, dove si apre una larga fascia ghiaiosa denominata "Cengia Garbari". Con un complicato percorso in saliscendi si raggiunge lo spallone Sud della Cima Brenta, tramite scale e traversi si raggiunge lo Spallone dei Massodi. Con traversate seguite da scale si scende ancora fino a raggiungere la famosa "Scala degli Amici". Nonostante il nome benevolo, trattasi di una serie infinita di scale verticali che richiedono una buona resistenza sulle braccia. (eventualmente le nostre Guide alpine assicurano i partecipanti con la corda). Finite le scale un ghiaioso pendio talvolta innevato ed un comodo sentiero, ci conducono, dopo circa 5/6 ore di cammino, al Rifugio Alimonta - Secondo pernottamento.

BOCCHETTE CENTRALI La via ferrata delle Centrali delle Dolomiti di Brenta al mattino del 12 Luglio 2006, la guida alpina era con una bella ragazza della Giamaica la quale non aveva mai visto il ghiaccio se non in un bicchiere ... !

3. Giorno - BOCCHETTE CENTRALI - Si sale la Vedretta sopra il rifugio Alimonta (talvolta con i ramponi), fino alla Bocchetta degli Armi, qui inizia la via ferrata delle Centrali, la piu' famosa e frequentata del Gruppo di Brenta, all' inizio su scale verticali e poi di traverso su belle cenge al temine delle quali si trovano sovente, ad inizio stagione, due canali innevati che e' prudente percorrere assicurati con la corda. Si arrampica in discesa un tratto di 50 metri non attrezzato (max. secondo grado), si passa sotto il famoso "Campanile Basso" fino a giungere alla Bocchetta omonima. Il percorso delle centrali prosegue, ancora su cengia che costeggia la Val Brenta fino alla Bocchetta omonima, il cuore delle Dolomiti. Le Centrali si svolgono talvolta su rocce non attrezzate e' quindi indispensabile esperienza alpinistica oppure essere assicurati con al corda. Gustato il panorama alla Bocca, si raggiunge il Rifugio Pedrotti alla Tosa in circa 15 minuti - Terzo pernottamento - Tempo di percorrenza 5/6 ore - Dalla Bocca e' possibile scendere a valle, al parcheggio di Vallesinella, e quindi accorciare il percorso a soli 3 giorni.

4. Giorno - SENTIERO DELL' IDEALE - BOCCA D' AMBIEZ - Dal Rifugio Pedrotti, si percorre un breve tratto del "Sentiero Palmieri" e si sale a destra, sempre su sentiero fino all' attacco della via normale che porta alla Cima Tosa. Piu' in alto, dopo circa due ore di cammino, vale la pena sostare su uno spallone di roccia: trattasi di un vero e proprio balcone sulle Dolomiti e qui inizia la via ferrata "Sentiero Brentari", prima in traverso e poi in discesa, un po' complessa, fino a scendere sulla Vedretta d' Ambiez. Al termine della via ferrata, indossati i ramponi, si sale prima lungo la Vedretta d' Ambiez, poi su breve via ferrata costituente una parte del famoso percorso denominato "Sentiero dell' Ideale" fino alla Bocca d' Ambiez a quota 2.871, e' la bocchetta piu' alta del nostro itinerario. Si scende di nuovo sulla Vedretta d' Ambiez ed in breve si raggiunge il Rifugio Agostini - Quarto pernottamento - Tempo di percorrenza circa 6/8 ore.

VIA FERRATA La via ferrata "Castiglioni" verticale ed esposta, una perla sulla via delle Alte nelle Dolomiti

5. Giorno - VIA FERRATA CASTIGLIONI - RIFUGIO 12 APOSTOLI - BOCCHETTA DEI CAMOSCI - SENTIERO MARTINAZZI - Dal Rifugio Agostini si seguono le indicazioni verso la Via ferrata "Castiglioni". Il sentiero e' facile in leggera salita, sulle pendici della cima d' Agola, fino a raggiungere in circa 45 minuti le impressionanti scale della Via ferrata Castiglioni. Si sale un poco faticosamente fino ad un ballatoio che, verso sinistra, entra in un canale. Si sale prevalentemente all' interno del canale su rocce e scale verticali, fino a giungere alla Bocchetta dei due denti. Un ripido pendio sovente innevato scende verso il rifugio 12 Apostoli. Qui inizia la parte piu' complessa del nostro giro: si raggiunge, con comodo sentiero, la Bocchetta dei Camosci e con, breve discesa su tratto attrezzato, si cala sulla Vedretta dei camosci. La Vedretta era un tempo un vero e proprio ghiacciaio con tanto di crepacci, ora e' ridotta a tratti di ghiaia mista a neve, sovente si trova ghiaccio ed e' quindi indispensabile indossare i ramponi. Il percorso da fare e' ora il "Sentiero Martinazzi che ci conduce sotto lo spigolo Nord del Crozzon e quindi, piu' facilmente verso il Rifugio Brentei. Dal rifugio Brentei si scende al Rifugio Vallesinella in circa due ore di Cammino. Il tempo totale di percorrenza dal Rifugio Agostini al parcheggio di Vallesinella: da 7 a 9 ore a seconda delle condizioni ambientali e... dei compagni di cordata !
Fine della nostra escursione di cinque giorni sulle vie ferrate.

Numero di partecipanti e prezzo della via ferrata a 3 o 5 gg.

Quando: quando volete Voi, purche' durante la settimana (NON di Sabato e Domenica)

Quanti: tre minimo, massimo quattro e possibilmente con le stesse capacita' ed esperienza in alpinismo

IL PREZZO: Euro 595,00 a persona per il percorso integrale di cinque giorni - Euro 360,00 a persona per il percorso di tre giorni
Nel prezzo e' compreso il noleggio del materiale tecnico occorrente. E' esclusa la mezza pensione il vitto e le bevande ai rifugi (calcolare 50 Euro a persona al giorno, se non bevete troppo).

Prenotazioni, richiesta informazioni ed attrezzatura necessaria

Cosa portare con se: tutto il materiale tecnico viene messo a disposizione dalla ns. Scuola di alpinismo di Arco (imbraco, casco, ramponi, corda, ecc.), dovete solo possedere un buon paio di scarponi. Per quanto riguarda il vestiario ed altre cose, la nostra solerte segretaria Vi mandera' una lista in sede di iscrizione.

Come prenotare o chiedere ulteriori informazioni: solo tramite e-mail: garda@garda-trekking.de almeno venti giorni prima dell' escursione

CORSO VIA FERRATA Quest' anno ricorre il ventennale di fondazione della nostra Scuola di alpinismo e arrampicata guide alpine Arco. Di seguito segnaliamo le proposte, le escursioni ed i corsi che, nei trascorsi 20 anni, hanno trovato il maggior consenso dei nostri ospiti.

BRENTA TRENTINO DOLOMITIBRENTA TREK Dolomiti del Trentino
Trekking di 5 giorni da rifugio a rifugio nelle Dolomiti del Brenta Trentino

VIE FERRATE BOCCHETTEVie ferrate Bocchette Dolomiti di Brenta
Con le guide alpine della Scuola di Arco sulle famose vie ferrate Bocchette

ALTE E CENTRALICorsi vie ferrate al Lago di Garda Trentino
Tre giorni di corso con guida alpina sulle vie ferrate al Lago di Garda Trentino

ARRAMPICATA ARCO TRENTINOCorsi arrampicata ad Arco e nelle Dolomiti
Corso roccia con guida alpina nelle falesie ad Arco ed al Lago di Garda Trentino

ARRAMPICATA DOLOMITICorsi di arrampicata sulla isola Kalymnos
Una settimana di vacanza-arrampicata a Kalymnos: roccia, sole e mare in Grecia

CANYONING ARCO GARDACANYONING CON LE GUIDE ALPINE ARCO
Canyoning con le Guide alpine di Arco a Lago di Garda Trentino

VALID XHTML 1.0
approved HTML 5.0